Un caffè con l’amica della mamma

“Questa mattina ti sei svegliata presto” ha detto la mia mamma.

Non so cosa significhi, ma lei si è avvicinata e io le ho sorriso così tanto, che ho iniziato a ridere di gusto!

Mi ha lavata, cambiata e sistemata e mi ha scaldato il latte (non so perchè ci voglia così tanto ogni volta!) Mi sembra sempre un’attesa lunghissima, ma la mamma continua a ripetere di aspettare “solo un minuto”.

Che noia e che fame!

Non capisco perchè lei non riesca a muoversi o sgambettare così veloce come faccio io…è semplice!

Con il mio biberon pieno di latte caldo stretto alla meglio nelle mie manine, osservo la mamma che organizza qualcosa.

Un appuntamento per un caffè” con un’amica ed ex compagna di banco di un corso di formazione, che non vede da prima della mia nascita. L’occasione è il ritorno nella sua città natale, che ci allontanerà da lei per un po’.

 UN CAFFè CON L'AMICA DELLA MAMMA

Finito il mio latte, mi ha “impachettato” tutta per uscire, con cuffietta, cappottino, copertina,…  visto che ieri ha nevicato e fuori è freddissimo.

Adagiata nell’ovetto, ci siamo dirette al bar del centro commerciale più vicino, un posticino caldo, dove si può stare lì un po’ in compagnia. In realtà io non lo so, ma suppongo che sia andata proprio così. Io, infatti, mi ricordo solo di essere stata adagiata nell’ovetto e poi mi sono ritrovata ad un tavolino con un cappuccino ed un caffè d’orzo.

Osservo la mamma che parla contenta con questa ragazza, che mi fa tanti complimenti per i miei occhioni azzurri.

Mi sta già simpatica, anche perchè non invade il mio spazio vitale prendendomi per forza in braccio!

cappuccino al bar con l'amica della mamma

Dopo un po’ inizio a stare stretta nell’ovetto, quindi faccio capire alla mamma che voglio uscirne. Lei prontamente mi prende in braccio (adoro tutto ciò!) e mi volta verso il volto dell’amica. Faccia nuova per me, quindi molto interessante e tutta da scoprire!

Successivamente scopro che dietro le sue spalle ci sono decine e decine di persone che transitano da lì tutte di fretta per fare le loro compere nei vari negozi, ma accade qualcosa di strano.

Quando incrociano la mia figura, rallentano così tanto, fino quasi a fermarsi, mi guardano ed iniziano a sorridere! Tutti! Ovviamente chi più e chi meno, chi si ferma proprio al nostro tavolino per farmi i complimenti (così credo!)

Il bello è che io non ho fatto niente, gli ho solo sorriso!  

“La Sere, con il suo sorriso, ha sconfitto la frenesia dello shopping natalizio”, ha detto la mamma sorridendo anche lei!

Se ti è piaciuto “Un caffè con l’amica della mamma”, leggi anche “Chi sono“.

Puoi seguirci sulla pagina Facebook o Pinterest!

Foto di copertina Tim Wright

Please follow and like us: